Uniamo le menti esistenti

in combinazioni nuove che siano utili, forse.

Ma come si scrive Qashquai? Cambiate il copy, vi prego.

A parte che ieri prima del film, UCI mi ha fatto sorbire 30 minuti di spot che non è proprio carino. Fra le molte proposte creative ce n’è una che proprio non mi va giù. Mi riferisco all’ennesimo -orribile- spot di Nissan Qashquai. Quello con le palle di vernice che tentano di colpire il mezzo suv. Non riesco a capire: da sempre il colore è vita, il colore è movimento e creatività (ricordate i bellissimi spot Bravia?) e da sempre non c’è nulla di peggio di un suv grigio spento. E lo dico per un mercato, quello dell’automobile, che sempre più va posizinandosi sull’emozione.  Nello spot in questione l’auto fugge dal colore, scappa come se al posto dei colori gli sparassero delle bombe di cacca. Ma cosa mi significa? Vuoi dirmi che la creatività non ti riguarda e che preferisci il grigiume dell’asfalto? Vuoi dirmi che tu sei uno “per gente seria” mentre tutti gli altri fanno i pagliacci? Mi stai dicendo che l’unico colore che troverò in concessionaria sarà il grigio topo? Sta fuga dai colori, secondo me, non ha proprio senso. Qui sotto Bravia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il aprile 12, 2010 da in pubblicità.

Che ci frulla in Twitter?

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: