Uniamo le menti esistenti

in combinazioni nuove che siano utili, forse.

Addio Alexander McQueen

Figlio di un tassista dell’East End londinese, McQueen aveva lasciato la scuola all’età di 16 anni per entrare subito nel mondo del lavoro. Dopo aver lavorato per Savile Row, Gieves & Hawkes, i celebri costumisti teatrali Angels e Bermans, Romeo Gigli, Givenchy e altri ancora, dal 2001 aveva fatto conoscere il proprio nome nella scena dell’alta moda con sfilate trasgressive al punto di essere definito ’hooligan della moda”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 11, 2010 da in arte, design, moda.

Che ci frulla in Twitter?

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: