Uniamo le menti esistenti

in combinazioni nuove che siano utili, forse.

Ci sono scuse e scuse

Ieri sera è andata in scena la madre di tutte le scuse. Come in ogni paese cattolico che si rispetti c’erano tutti gli ingredienti: un padre confessore, un peccatore pentito, tre ave maria e un padrenostro. L’unica differenza è che tutto questo si è svolto in televisione, il copnfessionale era Porta a Porta e il pentito era Morgan.  Dopo aver fatto una cazzata, come un qualsiasi politico di terz’ordine, compare di fronte al Grande Maestro della televisione italiana. Bruno lo accoglie con le mani giunte e la voce del padre addolorato e lui si prostra. Chiede scusa a tutti: a se stesso, ai fans, ai colleghi, ai bimbi africani, ai disoccupati e non ultimo si china davanti all’imprescindibile Ministro Meloni. Ecco. Quello che è successo ieri non è normale, si è palesato un fondamento della nostra società: quando sei dentro un sistema che ti permette un certo stile di vita, faresti di tutto per salvarti (che tu sia politico o rock star). Lo stesso sistema che ti procura i soldini per comprarti certi divertimenti, lo stesso sistema che a prescinedere dalle tue qualità ti può distruggere o coprire d’oro. Nessuno è immune, nemmeno chi vuole farci credere il contrario. “Adesso Morgan, prima di salire sul palco dell’Ariston, dovresti recitare un padrenostro e 3 avemaria, poi vediamo se trovarti un posticino… se fai il bravo”  bye bye rockstar!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 5, 2010 da in musica.

Che ci frulla in Twitter?

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: